Come ottenere una tutela a 360° per l'attività professionale.

Ovvero:

COSA BISOGNA SAPERE PRIMA ASSICURARE LA R.C. PROFESSIONALE.

 

Per iniziare, spendiamo qualche parola.

Come è successo in altri ambiti assicurativi, ad es. la RCAuto, anche per le R.C. Professionali gli obblighi legislativi hanno fatto dimenticare il vero scopo indennitario di questo tipo di assicurazione e la sua importante funzione di tutela, perchè con l'aumento degli assicurati, tra cui quelli  "sinistrosi", si verifica immancabilmente da parte delle Compagnie del settore un parallelo aumento di premi e/o limitazione di garanzie, mal sopportati dagli acquirenti più onesti.

L'assicurato, per contro, con l'imposizione obbligatoria tende a sottovalutare le conseguenze di un acquisto troppo emotivo, che privilegi cioè soltanto l'aspetto economico e si disinteressi pericolosamente delle condizioni contrattuali, a cui dovrebbe porre tanta attenzione.

 

Scherzare con il fuoco

Il professionista, secondo il Codice Civile (art. 2043 e ss) deve rispondere in proprio del suo operato e di quello dei suoi collaboratori, pagando personalmente i danneggiati in caso di errori. Da questa responsabilità vincolante ne consegue che, se il danno è rilevante e non coperto adeguatamente da una polizza di RCProfessionale, il patrimonio di una vita potrebbe venire attaccato irrimediabilmente, con il rischio non remoto di un fallimento sia familiare che professionale.

In caso di errori involontari o inadempienze gravi e gravissime, la posta in gioco è davvero alta. E' necessario, quindi, che si abbiano gli strumenti assicurativi giusti pronti all'uso, per potersi difendere dalla probabilità, anche se non comune, di un esborso pecuniario abnorme, cioè oltre le nostre forze. Ma non basta: è necessario anche avere strumenti per evitare il peggio, nel caso in cui l'errore si tramuti in "fatto illecito", con risvolti penali di cui non siamo spesso realmente responsabili. Oppure l'addebito imputatoci è soltanto pretestuoso ed ingiusto.

Infatti, secondo statistiche di settore, con la situazione economica critica che stiamo vivendo da tempo e con la circolazione veloce delle informazioni (internet) si sta verificando un aumento esponenziale delle liti, sia per la difficolta delle parti di addivenire ad un accordo, sia perchè i committenti cercano di utilizzare la richiesta danni come strumento per poter ottenere sconti su parcelle o per lucrare dei "bonus economici aggiuntivi" sui lavori effettuati dai professionisti.

 

R.C. Professionale

La polizza di Responsabilità Civile Professionale, sta diventando sempre di più un prezioso strumento di lavoro a tutela dell'attività. Sia perchè trasferisce il nostro rischio economico alla Compagnia assicurativa in caso di errori, sia perchè diventa un utile tampone contro gli speculatori.

Sotto entrambi gli aspetti diventa perciò importante la valutazione attenta del contratto, delle caratteristiche, limitazioni, condizioni particolari, franchigie e scoperti, che posso tutelare pienamente (o non tutelare affatto) l'assicurato nel momento del bisogno. Occorre che il quadro sia ben definito prima di sottoscrivere la nostra polizza di RC Professionale.

Ad esempio, le polizze "a rischio nominato" possono risultare in caso di sinistro delle coperte troppo strette, perchè lasciano ampi spazi di scopertura (e di rischio economico auto-assicurato) in carico all'assicurato. Meglio optare per polizze di struttura anglosassone, tendenzialmente più propense a dare una copertura ad ampio raggio.

Nella scelta di una polizza di RC Professionale il costo non è mai un buon parametro di scelta, anche se bisogna fare i conti con il proprio budget.

Pur soddisfacendo tutte all'obbligo di legge, dobbiamo porre buona cura nella scelta del contratto più indicato a noi, evitandoci in futuro di trovarci in situazioni sgradevoli o addirittura pericolose.

 

Tutela Legale

Se una buona polizza di RC Professionale assiste l'assicurato nelle richieste di risarcimento, e copre parzialmente anche le spese legali di difesa, questa da sola non sarà mai sufficiente a garantire il professionista nei suoi diritti.

Poter scegliere un'avvocato per tutelarsi dalle pretese risarcitorie inadeguate dei terzi, clienti privati o enti, oppure semplicemente agire per difendersi dalla "mala gestio" in qualche sinistro verso la nostra Compagnia di RC Professionale, sono caratteristiche che fanno diventare la polizza di Tutela legale un importante ed ineguagliabile strumento di difesa personale. Inoltre, in caso di risvolto penale nel sinistro, solo la polizza di Tutela Legale può affiancare e difendere il professionista, o i suoi collaboratori, dalle conseguenze disastrose di un verdetto sfavorevole o contrario, essendo materia esclusa dalla competenza della polizza di Responsabilità Civile Professionale.

 

Come operare la scelta dei prodotti giusti

Quando si parla di Responsabilità civile professionale e di Tutela legale, è importante non fermarsi alla prima proposta dell'intermediario che ci accompagna da anni con altri prodotti assicurativi,  anche se stimato professionista, in particolar modo se questi è legato ad una singola Compagnia e opera marginalmente nel ramo di RC Professionale e Tutela legale. Non parliamo poi se l'acquisto viene fatto "su internet", senza intermediazione e consulenza, solo per il prezzo favorevole.

Nelle polizze di Responsabilità civile, più che in ogni altra polizza, la compilazione esatta e precisa del "questionario di valutazione del rischio" può essere determinante per la valutazione ed accettazione dei rischi professionali dell'assicurato da parte della Compagnia, e in particolar modo sono importanti le dichiarazioni inerenti alle "circostanze del rischio" pregresse, e non solo i sinistri denunciati o pagati.

In questo tipo di polizze, infatti, è davvero fondamentale porsi nei confronti dell'Assicuratore (la compagnia, non l'agente) limpidi e collaborativi per la definizione del premio. Fare i "furbetti" per ottenere un premio più conveniente può comportare un successivo rifiuto dell'indennizzo e/o il recesso dalla polizza da parte della Compagnia, con il risultato di trovarci in grave difficoltà in caso di un sinistro rilevante o alla scadenza del successivo rinnovo contrattuale.

La consulenza di un intermediario esperto che illustri i contenuti, caratteristiche e i limiti dei vari prodotti presentati, che accompagni il cliente nella compilazione del questionario di valutazione e che lo supporti nella scelta della soluzione più adatta, è davvero fondamentale per la polizza di RC Professionale.

E non sempre è scontata la professionalità degli agenti in questo particolare settore. Ad es. non è infrequente trovare l'abbinamento di una polizza di RC Professionale con una polizza di Tutela legale della stessa Compagnia. Oltre che un grave errore "filosofico" (per il conflitto di interessi che si crea tra i prodotti, e quindi un acquisto di valore dimezzato), la scelta di operare con una sola Compagnia per entrambi i prodotti è quasi sempre dovuta alla mancanza di una attenta pianificazione nella gestione del rischio, e al vincolo personale del venditore con la mandante, e non dipendono mai da scelte consapevoli dell'assicurato, abituato ad affidarsi fedelmente al suo consulente.

Se siete in questa situazione, dovreste nel 90% dei casi rileggere con attenzione le condizioni delle vostre polizze. Scoprirete probabilmente qualche inaspettata sorpresa.

 

 

Questo sito non accede ai vostri dati personali, né utilizza strumenti di profilazione.

In specifici casi possono essere utilizzati dal sistema i cosiddetti “cookies tecnici” per un miglior funzionamento del sito. Questi particolari strumenti non consentono il riconoscimento e la profilazione dell’utente. Per gli accessi a siti di terze parti, anche se effettuati navigando su link presenti nel nostro sito, decliniamo ogni responsabilità e vi consigliamo di tutelare la vostra privacy con tutti gli strumenti disponibili (blocco cookies, navigazione anonima, ecc.. ...).